Blog

14 settembre 2018

RELAZIONE SITUAZIONE ATC PIANURA MILANESE

      E’ trascorso un anno dall’insediamento del nuovo Comitato di Gestione

dell’ATC  e desidero quindi tracciare  le attività significative svolte in  ATC   che impattano sulla nostra comunità di Cacciatori.

Questo Consiglio ,attraverso la Commissione ATC ,ha preparato nel marzo

2017 delle linee guida per i propri  futuri rappresentanti nei comitati di

Gestione.   Queste indicazioni sono diventate parte integrante  del mio programma  presentato durante l’elezione a presidente.  

 Nell’ allegato  1  potete verificare  lo stato di attuazione dopo 1 anno di

attività nell’ ATC  PIANURA

Come potete constatare le linee guida sono state seguite e la partecipazione

dei soci alla gestione dell’ATC  pur sempre migliorabile è positiva.

Fanno eccezione  i progetti che richiedono modifiche  alle  normative( legge

Regionale)  e che dobbiamo approfondire anche questa sera.

Ma veniamo agli altri aspetti  importanti della vita dell’ATC :

  • Assemblea del 15 Aprile 2018

Scarso il numero dei partecipanti 150 soci ,ma l’assemblea è stata caratterizzata da un clima positivo di collaborazione      

  • Immissione selvaggina  2018  è mantenuto il rapporto  9,2 capi rilasciati per socio praticante  la “stanziale”.

E ’un indicatore  significativo ed è rafforzato dalla spesa per la selvaggina prevista per il 68% del bilancio .(escluse partite di giro)

Con l’aiuto delle Zone il piano  è stato costruito tenendo conto delle varie caratteristiche del territorio .Un buon risultato importante premessa per continuare ed incrementare il  coinvolgimento periferico.

  • Numero dei SOCI è un argomento da approfondire e da affrontare

In sede politica. Il nostro territorio è compromesso .La reale densità  venatoria è molto alta e i 19 ettari x cacciatore  non sono sostenibili e occorre ridistribuire  i cacciatori milanesi anche su altre aree.

Il problema è da risolvere anche x evitare il tormentone  foranei,

Nella tabella dell’ allegato 2  i dati degli ultimi anni

 

  • Applicazione SUC (superficie utile cacciabile) utile per la distribuzione della selvaggina nei vari comuni è in fase di attuazione .per le immissioni del Pronta caccia. E ’ un parametro indispensabile

Ma merita una attenta applicazione.E’  in approvazione  una modifica che riguarda L’applicazione  solo sui Pronta caccia e che incontra  difficoltà nel  superare gli egoismi  di zona.

  • ZRC       Lo studio Oikos x l’analisi sulla idoneita delle 10 aree è in fase di completamento e comprende una proposta di gestione da formulare alla Regione per far funzionare finalmente queste aree .
  • Progetti in corso e Futuri Come si evidenzia nell’allegato  1 e 2 i progetti più importanti si possono attuare solo se l’Assessorato all’Agricoltura  è disponibile a rivedere la legge regionale , con tutte le difficoltà del caso.

E’ per questo che l’aiuto della FIDC sarà determinante  e fin da ora è importante definire una piattaforma di discussione da elaborare magari con  il Regionale?

Alcuni esempi : la gestione delle ZRC con l’aiuto degli ATC è fattibile

Ma bisogna cambiare le regole.

  • argomento di alta sensibilità è il rilascio di selvaggina  specie il pronta caccia. Sarebbe utile una collaborazione  tra le guardie volontarie  di tutte le Associazioni e L’ATC per accompagnare a campione i rilasci.

Termino questa breve relazione ringraziando tutti i collaboratori e  rimango a disposizione per ogni chiarimento sugli argomenti trattati e disponibile ad inserire nuovi progetti condivisibili

Allegato

relazione FIDC

News